Via d’Arte 2024, esposizione collettiva e mostra Il premio Mazzuoli e la collezione d’arte del Comune di Vaiano | 20 aprile

Via d’Arte. L’arte si fa strada nelle vetrine. Esposizione collettiva dal 20 aprile al 19 maggio 2024 organizzata dal Comune di Vaiano.
Un mese alla scoperta dell’arte nel centro di Vaiano, nei negozi di via Braga, viale Rosselli e via Mazzini e nel chiostro della Badia di Vaiano
Sabato 20 aprile dalle ore 16.00, inaugurazione della mostra nel chiostro della Badia “Il Premio Mazzuoli e la Collezione d’arte del Comune di Vaiano” a cura della Fondazione CDSE. Visita guidata all’esposizione collettiva per le vie di Vaiano
Orari di apertura della mostra: sabato e domenica dalle 16.00 alle 19.00
Sabato 11 e 18 maggio dalle ore 15.30 laboratori di produzione artistica, gratuiti con prenotazione obbligatoria su https://www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi

https://www.comune.vaiano.po.it/novita/eventi/via-darte

MUMAT mostra Entropie tessili e laboratorio Piccola tessitura – 6 aprile aspettando TIPO Festival

All’interno degli eventi per aspettando TIPO FESTIVAL, il Comune di Vernio e la Fondazione CDSE presentano una serie di iniziative presso il MUMAT museo delle macchine tessili (via della posta vecchia, Mercatale di Vernio)

SABATO 6 APRILE, ore 17.30 Inaugurazione della mostra
ENTROPIE TESSILI. Caos ragionato in un mondo non perfetto, personale di Fabio Giusti
6 aprile – 12 maggio 2024

Aver sviluppato nel corso di decenni tecniche tessili non convenzionali permette all’artista di esprimersi per mezzo di materiali semplici ed iconici come filati, fibre e tessuti.
Le sue continue sperimentazioni su materiali, tecniche e percezioni visive lo portano a esplorare territori inconsueti e a realizzare opere che presentano caratteri di forte identità artistica.
La lana riciclata, materiale col quale l’artista ha convissuto fin da bambino, diventa la base per le sue tavolozze. Così fili neri e colorati, apparentemente gettati con casualità, compongono opere incongrue a un primo sguardo, che poi si materializzano a distanza in figure o ritratti densi di emotività.
Sequenze di righe, che a una visione ravvicinata appaiono semplici segni grafici, acquistano un senso di caos ragionato se osservate nel loro insieme. Allo stesso modo le fibre di lana eteree e inconsistenti restituiscono una insperata materialità in opere dalla texture originale.

La ricerca artistica di Giusti si origina e si alimenta grazie anche a una vocazione per il tessile che affonda le radici nel contesto della ‘città fabbrica’ dove è nato e vissuto, che ha plasmato un DNA laniero che influenza da sempre le ispirazioni per ogni suo lavoro.
Le entropie tessili dell’artista sono la fusione creativa e inaspettata di un mondo che unisce l’ancestrale e profonda conoscenza tecnica dei materiali tessili allo sperimentalismo artistico di un’anima in continua ricerca di bellezza in un mondo non perfetto.

ingresso libero
www.tipo.prato.it
————————
SABATO 6 APRILE
15.30 – 17.30
Museo delle Macchine Tessili (via della posta vecchia, Mercatale di Vernio)
Laboratorio di Piccola Tessitura con Fabio Giusti
Un filo dopo l’altro diventeremo tutti piccoli tessitori intrecciando tanti fili colorati di trama e ordito come fanno da secoli le macchine tessili ospitate al Mumat.

Età consigliata 6-12 anni, presenza obbligatoria di un accompagnatore
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria su www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi
www.tipo.prato.it

Fabbriche e mattoncini, laboratorio di lego history aspettando il primo maggio | 26 aprile, Biblioteca Basaglia Vaiano

All’interno del calendario degli eventi della Liberazione e del “maggio dei libri”, il Comune di Vaiano, la biblioteca comunale Basaglia, in collaborazione con il Sistema bibliotecario pratese promuovono l’evento

Venerdì 26 aprile, ore 15.30 – Biblioteca comunale Basaglia, Vaiano
FABBRICHE E MATTONCINI
Laboratorio di lego History aspettando il Primo Maggio, a cura delle storiche della Fondazione CDSE
Per adulti e bambini dai 7 anni,
gratuito su prenotazione: https://www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi

Minimondi nei prati del Pian della Rasa. Di api e altri animali fantastici | 21 aprile, rifugio Pacini La Rasa

Nell’ambito del progetto sulle letture green del Sistema Bibliotecario Pratese, la Fondazione CDSE, il Comune di Cantagallo in collaborazione con il Rifugio Pacini del Pian della Rasa organizzano per domenica 21 aprile 2024 l’inaugurazione della nuova sezione della Biblioteca del Viandante, con i nuovi volumi acquistati grazie al finanziamento per lo scaffale green del Sistema Bibliotecario Pratese e a seguire letture animate e laboratorio sul mondo delle api.

Rifugio Pacini, Pian della Rasa, ore 15.00
Minimondi nei prati del Pian della Rasa. Di api e altri animali fantastici
Letture green e laboratorio naturalistico con l’etologa Anna Marta Lazzeri, di Legambiente
(6-10 anni) gratuito su prenotazione: https://www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi

possibilità di prenotazione pranzo al rifugio 339 8196922

TIPO Festival 2024 | 6-14 aprile, ambito turistico pratese

TIPO Festival 2024

Dal 6 al 14 aprile la seconda edizione. Una full immersion nel patrimonio industriale di Prato con laboratori per bambini e spettacoli in fabbrica: Ghemon, Francesco Baccini e Toscanacci con Paolo Hendel, Riccardo Goretti e Andrea Kaemmerle. Iniziative ed eventi alla scoperta del patrimonio industriale del più grande distretto tessile d’Europa. Tra spettacoli in fabbrica, itinerari di trekking industriale, visite in azienda, presentazioni di libri, mostre, laboratori di arte tessile e convegni. Per immergersi nella storia e nell’attualità delle manifatture e conoscere da vicino i processi di riciclo e produzione di stoffe, i musei, le architetture del lavoro.

Il programma di TIPO Festival

Il programma vero e proprio del festival è anticipato da una settimana di iniziative: sabato 6 aprile si inizia con un laboratorio di “Piccola tessitura” per bambini e l’inaugurazione della mostra Entropie tessili. Caos ragionato in un mondo non perfetto, esposizione personale di Fabio Giusti al MUMAT di Vernio, che rimarrà visitabile fino al 12 maggio 2024. Mercoledì 10 aprile, in occasione dell’opening della mostra fotografica e ricognizione urbana realizzata dal laboratorio Fotoclub “Il Bacchino”, Città, industria, natura, a cura di Marco Badiani, dalle 18.30 ci sarà anche l’apertura vera e propria del festival, con aperitivo e djset al PrismaLab. Giovedì 11 aprile sarà la volta degli appuntamenti di TIPO Books, con la presentazione di un libro inerente a storia e personaggi dell’industria pratese alla Biblioteca Lazzerini. Da non perdere, durante il festival, la proposta di IPER-collettivo, che prevede una serie di installazioni distribuite in punti strategici nel Macrolotto Zero: Plastic W(e)ave, realizzata appositamente per il TIPO Festival, evoca il movimento frenetico di un telaio che compone la geometria di un motivo tessile, a partire dai rocchetti plastici utilizzati per il filato.

Il programma istituzionale di TIPO Festival partirà venerdì 12 aprile con un evento dedicato agli addetti ai lavori, vale a dire l’assemblea nazionale di AIPAI (Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale), una significativa conferma della centralità di Prato sul tema del turismo industriale. In più, sempre il Museo del Tessuto sarà sede di un importante convegno che raccoglie le best practices del turismo industriale in Toscana e apre al dibattito a livello nazionale. In serata, sarà la volta del cantautore Ghemon, che si esibirà al Lanificio Bellucci nello spettacolo “Una cosetta così”.

Grande spazio, all’interno del programma di TIPO Festival, è dedicato ai tour immersivi nel patrimonio industriale di Prato. Sabato 13 aprile, nel pomeriggio, si andrà alla scoperta dei mille volti del Macrolotto Zero: nel vecchio cuore produttivo novecentesco del tessile, oggi quartiere multiculturale e creativo, a fianco di edifici di archeologia industriale, troviamo esempi di rigenerazione urbana come il centro culturale PrismaLab, lo skate park con la street art di Zed1, l’inclusione sociale del punto luce Save the Children, la ricerca tessile internazionale di Lottozero e la creatività contemporanea de Lanarchico. A conclusione del tour verrà inaugurata l’opera Plastic W(e)ave, allestita negli spazi di archeologia industriale dell’Anonima Calamai in modo esclusivo per il festival di TIPO e visitabile solo per quella occasione. La giornata di sabato si chiude a Montemurlo, nell’azienda Bacciottini, con il concerto di Francesco Baccini, popolare cantautore genovese, che ripercorrerà piano e voce oltre trent’anni di carriera con omaggi ai grandi della musica italiana a cui si è sempre ispirato (Luigi Tenco) e con cui ha collaborato (Fabrizio De André).

Domenica 14 aprile sarà la volta del secondo e ultimo tour, focalizzato sull’incontro tra ingegneria, architettura e teatro, per entrare in contatto con il legame tra la storia industriale di Prato e il mondo dello spettacolo, incrociando le strade di personaggi come Pier Luigi Nervi e Luca Ronconi. Una città che è crocevia di arte e ingegno, dove l’una si mescola con l’altro, dando vita a un connubio sempre al rialzo. Si potranno visitare il Teatro Fabbricone, il Lanificio F.lli Balli (con la sua Sala Nervi), l’ex Lanificio Michelangelo Calamai, il Teatro Magnolfi e il Politeama. Gran finale con Toscanacci, spettacolo con Paolo Hendel, Riccardo Goretti e Andrea Kaemmerle (ideato da quest’ultimo): un tributo alla grande comicità toscana, inaugurata da Boccaccio, Collodi, Malaparte e Bianciardi, da Omega Filati a La Briglia (Vaiano), azienda leader nella realizzazione di filati riciclati 100% sostenibili e made in Prato, che si è caparbiamente risollevata dai danni dell’alluvione del novembre 2023.

Informazioni: www.tipo.prato.it

Segui il progetto sui social con l’hashtag #TipoPrato

TIPO Festival è ideato da Comune di Prato, Fondazione CDSE, Museo del Tessuto e organizzato anche in collaborazione con: Comuni dell’ambito pratese, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti della Provincia di Prato; AIPAI – Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale; ERIH – European route of industrial heritage.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LABORATORI DI RICICLO TESSILE CREATIVO al Mumat con CDSE e Auser

Il Comune di Vernio, la Fondazione CDSE in collaborazione con Auser la Sartoria Vernio, organizzano presso il MUMAT – Museo delle macchine tessili, via della posta vecchia, Mercatale di Vernio una serie di LABORATORI DI RICICLO TESSILE CREATIVO per bambini (6-10 anni), ogni primo martedì del mese, con piccola merenda e laboratorio a seguire

Martedì 5 DICEMBRE, ore 17.00: “LANA POMPOSA” Con filato riciclato realizziamo un pon pon di Natale

Martedì 2 GENNAIO, ore 16.00: “CALZETTONA COLORATA” Divertente e di lana prepariamo la calza della Befana

Martedì 6 FEBBRAIO, ore 17.00: “ARLECCHINO CENCIAIOLO” Costruiamo con cenci, stracci e bottoni una sagoma snodabile di Arlecchino

Martedì 5 MARZO, ore 17.00: “ANIMALETTI IN FIERA” Con fili, stoffa e fantasia aspettando L’antica fiera del bestiame di San Giuseppe

rinviato a Martedì 9 APRILE, ore 16.00: “PUPAZZO ABBOTTONATO” Creiamo un pupazzo tessile made in Vernio con bottoni riciclati

Tutti i laboratori sono GRATUITI ma con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA su www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi

Don Milani, l’arte di educare | 24 marzo MUMAT, Vernio

All’interno delle iniziative per la Festa della Toscana, dedicata a Don Milani, il Comune di Vernio e la Fondazione CDSE organizzano il pomeriggio “Don Milani, l’arte di educare”
Domenica 24 marzo, ore 16
Museo MuMaT, Mercatale di Vernio
Inaugurazione del Murale dedicato a Don Milani realizzato dall’artista Francesca Bernini e dai “ragazzi dell’Albereta”. Introduzione su “Don Milani e la pittura” a cura di Alessia Cecconi.

Cammini ad Arte sulla Via della Lana e della Seta | 23 marzo, Montepiano

Cammini ad Arte sulla Via della Lana e della Seta
Sabato 23 marzo 2024 – Montepiano
Ore 10,30: “Tra antiche foreste e storie millenarie raccogliendo elementi naturali per la creazione dell’opera d’arte”. Facile passeggiata a cura di Fondazione CDSE e Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.
Ritrovo presso il parcheggio del Bar Gastone (La Storaia-Montepiano). Possibilità di pranzo offerto dalla Pro Loco Montepiano presso lo Chalet del Villeggiante.
Ore 15,30: “La casa del Serpente Regolo ovvero La storia di un fiume, un sentiero, un filo, un serpente”. Laboratorio curato dall’artista Chiara Camoni presso lo Chalet del Villeggiante (Via della Badia Montepiano) per la realizzazione di alcuni elementi che comporranno l’opera d’arte.
Prenotazione sul sito www.visitvalbisenzio.it
In caso di maltempo si terrà solo il laboratorio nel pomeriggio. Le attività sono rivolte ad un pubblico sia di adulti che di bambini.

TIPO TOUR Nella culla del tessile: tessuti nobili e hi-tech all’ombra di secolari ciminiere | Vaiano, La Briglia 23 marzo

Tipo Prato – Fabbriche raccontano storie
Continuano gli itinerari di TIPO – Turismo Industriale Prato, un’esperienza di visita turistico culturale alla scoperta della storia, del territorio e dell’eccellenza contemporanea del distretto tessile pratese.
sabato 23 marzo a La #Briglia e #Vaiano, dalle ore 15.00 alle 18.00
Nella culla del tessile: tessuti nobili e hi-tech all’ombra di secolari ciminiere”. Visita alla rifinizione Sirius e al Lanificio Lenzi Egisto
Un viaggio alla scoperta delle radici industriali e dell’avanguardia tessile in Val di Bisenzio, con un focus particolare sulla solidarietà e la resilienza post-alluvione che evidenziano la forza della comunità pratese. Un itinerario che unisce tradizione e innovazione tecnologica, ripercorrendo oltre un secolo di storia del mondo del tessile e dell’archeologia industriale.
📍 Ritrovo: Ritrovo c/o piazza Mazzini, La Briglia, Vaiano

Inaugurazione di Casa Ezio e del percorso espositivo su Ezio Palombo e sul rapporto con Don Milani | Vaiano 16 marzo

 Inaugurazione di Casa Ezio, comunità di accoglienza per minori
Sabato 16 marzo alle 10.30, via Caduti di Nassyria, 7 – Vaiano
Alle 11 apertura degli ambienti e visita alla struttura che ospita anche un percorso espositivo dedicato alla figura di Ezio Palombo e al rapporto con Don Milani curato dalla Fondazione CDSE, realizzato nell’ambito della Festa della Toscana con la compartecipazione del Consiglio regionale.
Evento a cura del Comune di Vaiano con la partecipazione di Regione Toscana, Sds area pratese, Edilizia pubblica pratese.

Soffio di primavera. Aquiloni e giochi antichi, Migliana 16 marzo

All’interno della rassegna “Un Prato di libri”, il Comune di Cantagallo organizza presso la Misericordia di #Migliana sabato 16 marzo ore 16.00 “Soffio di primavera. Aquiloni e giochi antichi”. Racconto storico con foto d’epoca a cura di Fondazione CDSE, con Margherita Santi, testimone del Novecento, a seguire Laboratorio di aquiloni con “un Prato di libri”.
4-99 anni – Ingresso libero e merenda con la schiacciata buonissima di Migliana!!!!!!!
Prenotazione obbligatoria su www.visitvalbisenzio/prenotazione-eventi

UN’ALTRA IDEA DI SCUOLA. Tra Rodari e Barbiana | sabato 2 marzo, teatro Capannone di Usella

UN’ALTRA IDEA DI SCUOLA. Tra Rodari e Barbiana
Sabato 2 marzo alle 21.15 – Teatro Capannone di Usella – Cantagallo
Spettacolo teatral-musicale scritto da Altroteatro  e Fondazione CDSE organizzato dal Comune di Cantagallo nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Toscana 2023
Partecipazione gratuita, è gradita la prenotazione su www.visitvalbisenzio.it/prenotazione-eventi
0574.942476 (9-13) – info@fondazionecdse.it