Sentieri dell’arte: visite guidate febbraio-maggio 2014

La Fondazione CDSE organizza un ciclo di visite guidate alla scoperta delle bellezze storico-artistiche del territorio.

Programma completo:

Sabato 22 febbraio 2014: Visita guidata al Museo del Bargello di Firenze
Sabato 15 marzo 2014: Visita guidata alla mostra “Cristiano Banti pittore macchiaiolo a Montemurlo” presso la Pieve di Montemurlo
Sabato 12 aprile 2014: visita guidata alla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti a Firenze
Sabato 17 maggio 2014: visita guidata alla Biblioteca Roncioniana di Prato e ai suoi tesori (opere d’arte, documenti antichi, manoscritti rari)

Visite a cura di Alessia Cecconi.

Tutte le elargizioni ricavate durante le visite guidate saranno destinate alle attività culturali del CDSE (laboratori didattici, pubblicazioni, iniziative, mostre).
Prenotazioni a partire da giovedì 13 febbraio alle ore 15.00 chiamando lo 0574.942476.
Per maggiori informazioni:

Orari delle visite guidate e numero massimo di persone:

Sabato 22 febbraio 2014 – Museo del Bargello di Firenze (due visite, una alle 9.20 e l’altra alle 11.00, max 50 persone)
Sabato 15 marzo 2014 – mostra “Cristiano Banti pittore macchiaiolo a Montemurlo” presso la Pieve di Montemurlo (due visite, una alle 15.30 e l’altra alle 17.00, max 40 persone)
Sabato 12 aprile 2014 – Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti a Firenze (due visite, una alle 15.00 e l’altra alle 16.45, max 50 persone)
Sabato 17 maggio 2014 – Biblioteca Roncioniana di Prato e ai suoi tesori (due visite, una alle 9.30 e l’altra alle 11.00, max 50 persone)

Per prenotarsi o avere informazioni sui contributi alle visite occorre chiamare il CDSE (0574.942476) tutti i lunedì e giovedì dalle 15.00 alle 19.00 o scrivere a info@fondazionecdse.it a partire da giovedì 13 febbraio.

 

Proiezione Documentario “Voci e Volti di Montemurlo in Guerra”, 24 aprile 2014

Giovedì 24 aprile 2014, presso la Sala Banti di Montemurlo (Piazza della Libertà, 2), alle ore 21.15, proiezione del documentario Voci e volti di Montemurlo in Guerra, a cura della Fondazione CDSE e di Saraceno Cineclub. Il video, promosso dal comune di Montemurlo, si inserisce all’interno del progetto di documentazione sulle memorie della Guerra e della Resistenza nel territorio di Montemurlo iniziato nel 2012 da CDSE e Saraceno Cineclub.

Piroscafo Oria

Progetto regionale sui soldati caduti del Piroscafo Oria
La Regione Toscana sostiene il progetto di ricerca che da due anni il Comune di Vaiano e la Fondazione CDSE, con la consulenza scientifica del prof. Nicola Labanca dell’Università di Siena, stanno portando avanti sui soldati toscani caduti nel naufragio del Piroscafo Oria durante la II Guerra Mondiale.

La vicenda del Piroscafo Oria è tra le tragedie meno studiate del Mediterraneo durante la II Guerra Mondiale, nonostante risulti tra i disastri bellici più consistenti per numero di vittime: la nave mercantile, infatti, partì da Rodi l’11 febbraio 1944 con un carico di circa 4200 soldati italiani, che si erano rifiutati di collaborare con il regime nazista dopo l’8 settembre 1943 e destinati alla deportazione nei territori occupati dalla Germania nazista. Mentre il Piroscafo si dirigeva verso il porto del Pireo (Atene) fu sorpreso da una forte tempesta nella notte tra l’11 e il 12 febbraio 1944; ne conseguì il naufragio dell’Oria, che in poco tempo si inabissò, portando con sé più di 4000 uomini. Solo una trentina furono i superstiti.

Ad oggi, grazie soprattutto alle sollecitazioni di una rete di parenti nata spontaneamente in internet (www.piroscafooria.it) che si sta adoperando per portare all’attenzione di tutti la vicenda dell’Oria, il Comune di Vaiano e la Fondazione CDSE si sono fatti promotori di una campagna di ricerca e di incrocio dei vari nominativi, con il fine di provare a ricostruire la storia dei soldati toscani caduti durante il naufragio e di poter ritrovare e contattare le famiglie dei soldati deceduti.

Ancora oggi pochissime famiglie hanno ricevuto notizie ufficiali sulla morte dei propri cari, molte ancora aspettano di sapere come sia effettivamente caduto il proprio congiunto.

A tal proposito la Regione Toscana ha chiesto a tutti i Comuni toscani di collaborare all’iniziativa, controllando se nelle loro anagrafi o registri comunali risultino morti o dispersi in guerra nell’Egeo, o comunque nelle date 11/12 febbraio 1944 e di comunicare i nominativi dei caduti, in modo da poter verificare se tra tali soldati vi sia qualcuno coinvolto nel naufragio.

In questo modo si intende non solo dare la giusta importanza ad una pagina poco conosciuta della nostra storia nazionale, ma soprattutto offrire un riconoscimento morale alla memoria dei caduti che si erano rifiutati di collaborare con il nazismo e, nello stesso tempo, dare dopo 70 anni una risposta alle famiglie dei dispersi.

Al 12 febbraio 2014 hanno risposto alla richiesta della Regione Toscana 131 comuni, contribuendo a segnalare circa 30 nominativi possibili di caduti toscani nella strage.

Per le iniziative dedicate al Piroscafo Oria da Regione Toscana, Comune di Vaiano e Fondazione CDSE (in collaborazione con la rete dei familiari dei caduti) si veda:

6 luglio 2014 giornata dedicata al Piroscafo Oria

Celebrazioni per il 70° anniversario del Piroscafo Oria

70° Anniversario Naufragio Piroscafo Oria

On line il video dell’evento dedicato al Piroscafo Oria

Incontro sul Piroscafo Oria 11 luglio 2013 Firenze

Serata evento sul Piroscafo Oria 5 luglio 2013 Vaiano

Grande successo per la serata dedicata al Piroscafo Oria il 6 luglio

On line il video sulla serata dedicata al Piroscafo Oria il 6 luglio

Da Rodi a Vaiano 6 luglio

70° Anniversario Naufragio Piroscafo Oria

MARTEDì 11 febbraio 2014 – Caffè delle Murate Firenze
h 17.30 – Rassegna Anteprime
L’Associazione culturale la Nottola di Minerva, in collaborazione con la Regione Toscana – Assessorato alla Cultura e con il Comune di Vaiano e Fondazione CDSE, presenta:

PIROSCAFO ORIA
La memoria pubblica di una strage a settant’anni di distanza
Saranno presenti Annalisa Marchi, Sindaco del Comune di Vaiano e Luisa Ciardi, Assessore del comune di Vaiano, Alessia Cecconi, Direttore Fondazione CDSE; il professor Nicola Labanca, Università di Siena. Coordina Paolo Ciampi, giornalista e scrittore; voce recitante: Lorenzo Degl’Innocenti.

Collegamento Skype con la Grecia, dove una delegazione di parenti delle vittime e un rappresentante del comune di Vaiano partecipano all’inaugurazione di un monumento dedicato ai Caduti nel naufragio del piroscafo Oria e alle iniziative per il 70° anniversario.

Per le info sulle iniziative in Grecia clicca qui

Per le iniziative dedicate al Piroscafo Oria dalla Fondazione CDSE si veda anche:

Celebrazioni per il 70° anniversario del Piroscafo Oria

In occasione del 70° Anniversario del Naufragio del Piroscafo Oria, è stato inaugurato in Grecia (a Saronikos, sul cui territorio costiero ebbe luogo il naufragio) un monumento alla memoria della terribile strage.
Per commemorare l’anniversario anche la Regione Toscana e il CDSE hanno organizzato un incontro l’11 febbraio 2014, presso il Caffè letterario delle Murate a Firenze.

Nell’incontro a Firenze sono stati presentati i risultati del progetto regionale sull’Oria (volto al recupero dei nominativi dei soldati toscani periti nella strage e le relative famiglie) ed è stato organizzato un collegamento skype con le autorità e i familiari presenti in Grecia per le celebrazioni. Aurora Castellani, assessore alla Cultura del Comune di Vaiano, ha partecipato alle celebrazioni in Grecia, a testimonianza e memoria dei caduti vaianesi e toscani.

Inaugurazione del monumento ai caduti. Saronikos, 9 febbraio 2014: video inaugurazione
Deposizione in mare della lapide commemorativa. Saronikos 11 febbraio 2014: video deposizione
Incontro presso il Caffè delle Murate a Firenzefoto

Per ulteriori informazioni anche su tutte le iniziative di Regione Toscana, Comune di Vaiano e Fondazione CDSE sul Piroscafo Oria:
70° Anniversario Naufragio Piroscafo Oria

Per tutte le iniziative sul 70° anniversario (sia in Italia che in Grecia):
http://piroscafooria.it/blog/tag/settantesimo/ 

Festa della Toscana a Montemurlo: Interviste a porte aperte

Festa della Toscana 2013
Mercoledì 27 novembre 2013 Montemurlo (PO), Sala Banti

Voci della Toscana in Guerra: raccontando il 1944 a Montemurlo
Interviste “a porte aperte” con i testimoni della II Guerra Mondiale

Dalle 14,30 alle 19,00 sarà possibile assistere in diretta alla registrazione delle testimonianze sul passaggio della guerra a Montemurlo e partecipare con il proprio personale racconto.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Iniziativa realizzata con il contributo del Consiglio regionale della Toscana nell’ambito della Festa della Toscana 2013.

Le interviste raccolte saranno utilizzate per la realizzazione del documentario che il Comune di Montemurlo, Fondazione CDSE e Associazione Saraceno Cineclub stanno preparando sulla II Guerra Mondiale nel territorio di Montemurlo e del Monteferrato e saranno poi conservate presso l’archivio delle memorie orali del Centro di Documentazione Storico Etnografica Valbisenzio e Montemurlo.

Per informazioni: info@fondazionecdse.it

Sentieri dell’arte ottobre-dicembre 2013

Sentieri dell’arte: dal Barocco ai Macchiaioli
Corso di storia dell’arte e del territorio, iscrizioni dal 21 settembre 2013

Un ciclo di lezioni e visite guidate, organizzate dalla Biblioteca comunale di Vaiano e della Fondazione CDSE, alla scoperta del linguaggio artistico tra Seicento e Ottocento, con uno sguardo privilegiato alle opere d’arte del territorio locale. A cura di Alessia Cecconi. Il corso si svolgera’ a Vaiano (PO), presso la Sala polivalente Lido Baldini (via A. Moro), il giovedi alle ore 21.15, dal 17 ottobre al 5 dicembre 2013.

Le iscrizioni sono aperte da sabato 21 settembre a sabato 12 ottobre presso la Biblioteca comunale, via Mazzini 21, tel  0574 942479/8; info anche lun e gio  presso Fondazione CDSE, via Mazzini 21, ore 15-19, tel. 0574 942476.

Questa iniziativa e’ inserita nel programma UN AUTUNNO DA SFOGLIARE del SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE PRATESE  e nella campagna di promozione IN BIBLIOTECA della Regione Toscana (v.   http://www.regione.toscana.it/inbiblioteca/  >gli eventi)

PROGRAMMA 2013

Giov 17 ottobre

L’arte della meraviglia: il Barocco e Bernini.

Giov 24 ottobre

Luci e ombre: il Seicento di Rubens, Velasquez, Rembrandt, Vermeer.

Giov 31 ottobre

Il fasto del Settecento tra regge, corti, vedutisti e grand tour.

Giov 7 novembre

Il Neoclassicismo e le statue viventi di Canova.

Giov 14 novembre

Gioielli pratesi: dipinti, ville e palazzi del territorio tra Seicento e Settecento.

Giov 21 novembre

Lorenzo Bartolini dalla Val di Bisenzio alle corti europee.

Giov 28 novembre

Le anime del Romanticismo: Goya, Friedrich, Turner, Delacroix e Hayez.

Giov 5 dicembre

La campagna, le donne, le battaglie: i Macchiaioli in Toscana.

VISITA GUIDATA:

Sab 26 ottobre

Mostra “Da Pinocchio a Harry Potter: Biblioteche circolanti, figure e immagini dall’archivio Salani” (Vaiano, Villa del Mulinaccio)

Sentieri dell’arte 2013: Programma

Storie di guerra, speranze di pace

Alessia Cecconi, Vincenzo Mauro (a cura di), Storie di guerra, speranze di pace. Testimonianze su Vernio e dintorni raccolte dalla IIIA e dalla IIIB dell’ICS ‘S. Pertini’ di Vernio, Fondazione CDSE – Comune di Vernio, Prato 2013

Nel 1944 l’Alta Val di Bisenzio è stata aspro teatro di guerra, soprattutto per la presenza dell’ultima linea difensiva e fortificata della campagna d’Italia: la Linea Gotica. Terminato il conflitto, tuttavia, le cose non migliorarono immediatamente. La guerra infatti si era lasciata dietro di sé un lungo cumulo di macerie e feriti  che nell’immediato impongono un’energica azione di ricostruzione e, nei decenni successivi, una continua azione di recupero e salvaguardia della memoria. Il presente volume si inserisce, quindi, in questa precisa scia di recupero, presentando più di trenta testimonianze orali inedite raccolte nel corso di un anno scolastico dagli studenti del territorio. Nei racconti degli intervistati (nonni, vicini, conoscenti) rivive con immediatezza ed estrema lucidità un anno di guerra in Val di Bisenzio e in altre parti d’Italia.

97 pagine, brossura.
Disponibilità: ESAURITO, consultabile presso il CDSE

Incontro sul Piroscafo Oria 11 luglio 2013 Firenze

Giovedì 11 luglio, ore 18.30
Caffè Letterario Le Murate, Piazza delle Murate – FIRENZE
L’Associazione la Nottola di Minerva, in collaborazione con la Regione Toscana (Assessorato alla Cultura), presenta:
Febbraio 1944. Piroscafo Oria, una strage senza memoria pubblica.
Incontro con Annalisa Marchi, Alessia Cecconi, Luisa Ciardi, Nicola Labanca, Paolo Ciampi, Lorenzo Degl’Innocenti, testimonianze sul naufragio.

Infocaffeletterario@lemurate.it –  (+39) 055 2346872

Incontro sul Piroscafo Oria 11 luglio 2013 Firenze

Incontro sul Piroscafo Oria 11 luglio 2013 Firenze

Serata evento sul Piroscafo Oria 5 luglio 2013 Vaiano

Vaiano (PO) Villa del Mulinaccio, 5 luglio 2013

1944: Il naufragio del Piroscafo Oria. Ultime scoperte tra Italia e Grecia a distanza di un anno. Serata tra storia e memoria in occasione del 30° anniversario dell’Immagine Ritrovata (CDSE).
Programma:
ore 18.00: Tavola rotonda aperta a tutti, con i parenti dei dispersi dell’Oria.
ore 19.30: Piccolo ristoro
ore 21.00: Serata evento con la partecipazione del prof. Nicola Labanca (Università di Siena), del ricercatore greco Aristotelis Zervoudis, di studiosi e testimoni della rete nazionale. Concerto e spettacolo teatrale “Una gavetta in fondo al mare” di Paolo Ciampi, con Andrea Giuntini e la Scuola Comunale di Musica diretta dal Maestro Daniele Poli.
A cura della Fondazione CDSE – Centro di Documentazione Storico Etnografica.

Diretta in streaming della serata dedicata al Piroscafo Oria dalle 18.00 alle 19.30; dalle 21.00 alle 23.30 all’indirizzo:
http://www.comune.vaiano.po.it/servizi/diretta-in-streaming

1944: Il naufragio del Piroscafo Oria. Ultime scoperte tra Italia e Grecia a distanza di un anno

1944: Il naufragio del Piroscafo Oria. Ultime scoperte tra Italia e Grecia a distanza di un anno

On line il video dell’evento dedicato al Piroscafo Oria, Vaiano, 5 luglio 2013

On line il video dell’evento dedicato al Piroscafo Oria
Villa del Mulinaccio, Vaiano (PO), 5 luglio 2013

E’ possibile visualizzare il video dell’evento “1944: Il naufragio del Piroscafo Oria. Ultime scoperte tra Italia e Grecia a distanza di un anno“, un’occasione per rivivere una giornata di storia e memoria ricca di emozioni, a cura del Comune di Vaiano e della Fondazione CDSE.
Si ringraziano Salvatore Rossetti e Luca Sguanci per la gentile collaborazione.
Per visualizzare i video cliccare qui sotto:

Tavola rotonda con i parenti dei dispersi

Serata dedicata ai dispersi dell’Oria. Parte 1.

Serata dedicata ai dispersi dell’Oria. Parte 2.

Serata dedicata ai dispersi dell’Oria. Parte 3.

Mostra ‘Antiche dimore e case rurali a Montemurlo’ 11-24 maggio 2013

Nella Galleria espositiva di Sala Banti a Montemurlo (piazza della Libertà, 2) da sabato 11 a venerdì 24 maggio sarà possibile visitare la mostra fotografica ‘Antiche dimore e case rurali montemurlesi’, a cura della Fondazione CDSE e del Gruppo fotografico ZOOM zoom. Nella mostra saranno esposte foto scattate negli anni Ottanta alle dimore rurali del montemurlese, foto recuperate grazie al progetto “Voci e Immagini di Montemurlo”.

Inaugurazione sabato 11 maggio alle 11,30.

Aperta sabato 11 maggio dalle 11.00 alle 12.00 e in occasione degli spettacoli in Sala Banti sabato 11 maggio dalle 20.30 alle 23.00, giovedì 16 maggio dalle 20.30 alle 23.00, sabato 18 maggio dalle 20.30 alle 23.00 e su prenotazione telefonando al 328.8754929 o scrivendo a info@fondazionecdse.it.

Attachments:

Antiche dimore montemurlesi