Iniziative per Giorno della Memoria 2021

26 gennaio dalle 9.30, in diretta streaming dal canale FB Gallerie degli Uffizi
La Fondazione CDSE partecipa a “Terre d’esilio, Terre di confino”, l’incontro promosso dalle Gallerie degli Uffizi per il Giorno della Memoria, che si terrà il 26 gennaio dalle 9.30 in diretta streaming dal canale FB Gallerie degli Uffizi.
Dopo i saluti del direttore Eike Schmidt, del presidente della Comunità ebraica fiorentina Enrico Fink,  della vicepresidente dell’ANED Silva Rusich e l’introduzione di Claudio Di Benedetto, interventi di:
Alessia Cecconi, direttrice della Fondazione CDSE: “Dal lungo essilio in quale siamo invecchiati”. Appunti sul concetto dell’esilio in pittura tra Rinascimento e Risorgimento e Artisti in fuga dopo le leggi razziali: alcuni spunti e qualche esempio;
l’italianista Riccardo Bruscagli: Dante exul immeritus: la violenza della legge,
il presidente del Circolo fratelli Rosselli Valdo Spini: Amelia Rosselli Pincherle. Dopo l’uccisione dei figli: dieci anni di esilio.
https://www.uffizi.it/eventi/giornata-memoria2021               https://www.facebook.com/uffizigalleries————————————————————————————————————————————

mercoledì 27 gennaio, dalle ore 17.30 in diretta streaming dal canale FB del Comune di Prato

la Fondazione CDSE partecipa al Consiglio comunale straordinario e solenne dei Comuni di Prato e di Montemurlo con la partecipazione di tutti i sindaci della Provincia di Prato in occasione del Giorno della Memoria 2021
Saluti del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, della consigliera Ilaria Bugetti e dei Sindaci della provincia
Interventi storici a cura di Enrico Iozzelli – Fondazione Museo della Deportazione e Resistenza di Prato
e di Luisa Ciardi – Fondazione CDSE Valbisenzio e Montemurlo
La seduta pubblica potrà essere seguita in diretta streaming sul link che sarà pubblicato sul sito del Comune di Montemurlo o in diretta facebook dalla pagina del Comune di Prato
https://www.facebook.com/comunediprato

Nuovo consiglio di amministrazione e nuovo presidente per il CDSE

Nuovo consiglio di Amministrazione e nuovo Presidente per la FondazioneCDSE.
Giulio Bellini è il nuovo presidente, Maria Lucarini la vicepresidente.
👉Giulio Bellini è infatti il nuovo presidente, eletto all’unanimità poco prima di Natale da un Consiglio di amministrazione anch’esso del tutto rinnovato e composto da Maila Grazzini (per Cantagallo), Fabiana Masi (per Montemurlo,) Annalisa Marchi (per Unione dei Comuni), Maria Lucarini (per Vernio) e, appunto, Giulio Bellini (per Vaiano). All’unanimità è stata eletta anche la nuova vicepresidente, l’assessore alla Cultura del Comune di Vernio Maria Lucarini. Le cariche del Cda non prevedono compensi.
“È un onore guidare la Fondazione CDSE, un’istituzione di eccellenza del nostro territorio – ha dichiarato il neo presidente Bellini – In un periodo così difficile la Fondazione CDSE ha assunto sempre più un ruolo strategico, non solo come ente di ricerca regionale ma anche come punto di riferimento per una divulgazione culturale accessibile a tutti. La cultura unisce e rende consapevoli e mai come ora abbiamo tutti bisogno di sentirci parte di una comunità unita e solidale”.
Bellini, assessore alle Politiche Sociali di Vaiano e consigliere del Cdse dal 2016, ha ringraziato la presidente uscente Annalisa Marchi, la direttrice Alessia Cecconi e Luisa Ciardi per il lavoro egregio realizzato in questi anni con rigore e creatività su una molteplicità di fronti – dalla storia alla memoria, dall’arte al patrimonio materiale e immateriale del territorio – creando anche una serie di fondamentali collaborazioni con le varie realtà associative, educative e sociali. “Una rete che si fonda sui valori più autentici delle comunità della Valbisenzio e Montemurlo – ha concluso Bellini – e che è mia intenzione rafforzare e potenziare”.
Annalisa Marchi passa infatti il testimone a Bellini dopo due mandati sottolineando “lo spessore culturale e la grande sensibilità per i temi della memoria del nuovo presidente”. La presidente uscente ha guidato la Fondazione dalla sua nascita nel 2012 fino ad oggi, anni in cui il Cdse è cresciuto esponenzialmente come attività e relazioni, anche con le tante collaborazioni con Istituti regionali, Università, enti di ricerca.

Ritratti di famiglia e intrecci pratesi (1750 – 1950)

Annalisa Marchi, Ritratti di famiglia e intrecci pratesi (1750-1950). Dagli Appennini alle Alpi per riannodare i fili della piccola e grande storia, Fondazione CDSE editore, 2020.

C’è un tempo nella vita in cui si ha voglia di conoscere gli avi. E in questo libro di Annalisa Marchi il vago desiderio si trasforma in ricerca storica, basata su documenti d’archivio, un diario del 1920-21, fonti orali, memorie familiari e 75 fotografie d’epoca.
La voglia di scoperta diventa ricostruzione di un passato scandito in tre parti, ciascuna delle quali corrispondenti ad un secolo, dalla metà del ‘700 al 1950. Si racconta di generazioni di Magheri, Vannini, Frosini e molto di più: nel microcosmo pratese che costituisce l’incubatore di tante storie minime, a volte intersecate con la grande storia che attraversa la vita di personaggi realmente esistiti. Contadini di uno stesso podere dei sobborghi, per secoli: canapini e artigiani del rame e del legno, tintori di lane, che rivivono con l’orgoglio del proprio mestiere. A volte anche prestigioso, se prendiamo il caso di quel Domenico Magheri “pratensis” che nel 1795 realizzò l’orologio ancora esistente nel Duomo di Prato.
Legami che si perdono e altri che si stringono, pagina dopo pagina. Soprattutto, dalla prima all’ultima, un filo emozionale che accompagna tutto il libro: per mano a nonno Umberto, che cento anni fa ha scritto il diario rimasto nei ricordi familiari.

brossura, 287 pagine.
Disponibilità: sì

La Metamorfosi di Montemurlo. Memorie di un sindaco e altri racconti

Angiolo Menicacci, La metamorfosi di Montemurlo. Memorie di un sindaco e altri racconti, a cura di Luisa Ciardi, Fondazione CDSE editore, 2020.

Questo volume presenta, preceduta da un’introduzione critica sul contesto socio-economico dell’area prateseLa metamorfosi di Montemurlo, ovvero le memorie inedite di Menicacci sindaco, sulle trasformazioni epocali che hanno interessato il territorio durante le sue quattro amministrazioni: un racconto lucido, puntuale e a tratti commovente delle difficoltà affrontate, delle scelte attuate e dei valori che hanno sempre guidato Menicacci nel suo operato.
Completano le memorie un’antologia di brani tratti dai suoi inediti racconti autobiografici, conservati, come La metamorfosi, nel fondo Menicacci della Fondazione CDSE.

Angiolo Menicacci (1899-1979), di origine contadina, studente autodidatta, si forma nel villaggio fabbrica de La Briglia, dove lavora come operaio e dove si distingue successivamente come coraggioso dirigente sindacale. “Ragazzo del ’99” nella Prima guerra mondiale e iscritto al Partito comunista, partecipa da protagonista alla lotta clandestina antifascista e alla Resistenza nel pratese. Nel Dopoguerra è consigliere comunale a Prato (1946-1951) e Sindaco del comune di Montemurlo dal 1951 al 1970, incarichi che riveste con integrità morale e profonda umanità.

brossura, 95 pagine.
Disponibilità: sì, presso il Comune di Montemurlo o la Biblioteca comunale B. Della Fonte biblioteca@comune.montemurlo.po.it

#Boschidistorie on tour – i nuovi video con le leggende del territorio


🌳
#boschidistorie è tornato!🌳 E questa volta… on tour!
✨ Nelle scorse settimane ci siamo immersi nella magia delle nostre foreste, per ritrovare i luoghi narrati nelle leggende dell’archivio di fonti orali, investigando i legami ancestrali tra mestieri del bosco e patrimoni narrativi dei nostri Appennini. Un lavoro di ricerca, esplorazione del territorio e racconto di comunità… nella migliore tradizione della #FondazioneCDSE. Le puntate di #boschidistorie on tour rientrano nel progetto finanziato dalla Regione Toscana “Boschi di memoria nell’Appennino”.
Ecco le prime puntate che puoi trovare sul nostro canale youtube,

RESISTENZE. FEMMINILE PLURALE spettacolo Liberazione Cantagallo | 3 ottobre spazio Don Balleri, Luicciana

76° anniversario della Liberazione di Cantagallo
Sabato 3 ottobre presso lo spazio Don Balleri di Luicciana
Comune di Cantagallo, ANPI Cantagallo e Fondazione CDSE presentano
“RESISTENZE. FEMMINILE PLURALE. Canti e parole di libertà”
Uno spettacolo di Altroteatro – Associazione culturale Firenze e Fondazione CDSE
INGRESSO GRATUITO con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA , registrandosi qui Resistenze. Femminile plurale
In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà presso il Teatro Capannone di Usella.

Liberazione Vernio – passeggiata e performance “segmenti di Linea Gotica” a Cavarzano | 27 settembre

76° Anniversario della Liberazione di Vernio
Comune di Vernio, Fondazione CDSE e Pro Loco di Cavarzano organizzano
domenica 27 settembre 2020 – CAVARZANO ore 16.00
PASSEGGIATA per il borgo tra memorie del bosco e ricordi di guerra fino alle trincee di Bugneto
a seguire PERFORMANCE di LAND ART “Segmenti di Linea Gotica” nel bosco di Bugneto a cura dell’artista Ivano Cappelli
evento gratuito, con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA registrando i propri dati su:
http://www.comune.vernio.po.it/offerta/eventi-e-manifestazioni/eventi-vernio

Nascita della Montemurlo moderna nel segno della ricostruzione, presentazione del libro | 26 settembre

Festa della Toscana 2019
nell’ambito dell’iniziativa Montemurlo Arte e Lavoro
Comune di Montemurlo e Fondazione CDSE presentano
sabato 26 settembre 2020 – CENTRO GIOVANI, Montemurlo ore 17.30
NASCITA DELLA MONTEMURLO MODERNA NEL SEGNO DELLA RICOSTRUZIONE (1950-1970)
Presentazione del libro di Angiolo Menicacci “La Metamorfosi di Montemurlo. Memorie di un sindaco e altri racconti” a cura di Luisa Ciardi (Fondazione CDSE)
Saluti del Sindaco Simone Calamai e della Presidente del Consiglio Federica Palanghi
Al termine brindisi offerto da Victory – Caffé Pasticceria
Iniziativa gratuita, con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 0574 558567 – promo.cultura@comune.montemurlo.po.it

Le parole della Costituzione | 14 settembre ore 21.15 Montemurlo

Lunedì 14 settembre ore 21.15 Parco Villa Giamari

All’interno del ciclo di incontri “Dentro la Costituzione italiana: bussola per orientarsi e appassionarsi”
il Comune di Montemurlo e la Fondazione CDSE presentano “Le parole della Costituzione” incontro con Luciana Brandi, già docente di psicolinguistica presso l’Università di Firenze.

EVENTO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 0574 558567 o scrivendo a promo.cultura@comune.montemurlo.po.it

 

La Rocca e le sue leggende, tour guidati | 12 settembre Rocca Cerbaia

Nell’ambito del progetto regionale “Boschi di memorie”, il Comune di Cantagallo e la Fondazione CDSE organizzano per sabato 12 settembre 2020 tre tour dal titolo “La Rocca e le sue leggende tra Dante, storia e archeologia”.
Escursione guidata gratuita alla Rocca Cerbaia con Alessia Cecconi, Luisa Ciardi (Fondazione CDSE), Francesca Cheli (Laboratori Archeologici San Gallo) e la collaborazione delle guide di Legambiente Prato. Partenza tour da Montecuccoli ore 14.30 – 15.15 – 16.00.
Informazioni sul percorso: 7km a/r, 260 m. dislivello, durata 3 ore e mezzo circa in totale a/r (comprensive di visita alla Rocca e spiegazioni lungo il percorso). Si raccomandano scarpe da trekking e acqua al seguito.
Iniziativa gratuita ma con prenotazione obbligatoria

76°anniversario della Liberazione di Montemurlo, spettacolo | 11 settembre, giardini di villa Giamari

In occasione del 76° anniversario della Liberazione di Montemurlo, il Comune di Montemurlo e la Fondazione CDSE organizzano per venerdì 11 settembre 2020, alle ore 21.15 presso i giardini di Villa Giamari (piazza don Milani 1, Montemurlo), lo spettacolo “Lottare, sperare, tornare a sognare. La guerra, la pace, la libertà nei canti del Novecento” con il gruppo Tuscae Gentes (Ugo Galasso, Daniele Poli, Elena Scianò) e la proiezione di immagini storiche dall’archivio della Fondazione CDSE.
Iniziativa gratuita con prenotazione obbligatoria (posti limitati): scrivendo a promo.cultura@comune.montemurlo.po.it (indicare nome, cognome, recapito telefonico di ogni partecipante e se appartenenti a uno stesso nucleo familiare) oppure telefonando a 0574 558567.

76° anniversario Liberazione di Vaiano | 10 settembre Casa del Popolo, Vaiano

In occasione del 76°anniversario della Liberazione, il Comune di Vaiano, la Fondazione CDSE e ANPI organizzano per giovedì 10 settembre 2020, alle ore 21.00  presso la casa del Popolo di Vaiano, lo spettacolo “Impronte sul divenire della storia. Percorsi di libertà dagli Appennini alle montagne del Kurdistan” a cura di Altroteatro con la collaborazione di CGIL SPI Val Bisenzio, Auser Sartoria Vaiano, Circolo Arci G Rossi, Casa del Popolo Vaiano.
Saluti del Sindaco Primo Bosi, dell’Assessore Fabiana Fioravanti e del Presidente Anpi Vaiano Luciana Brandi
Spettacolo con Chiara Steri, Giulia Calamai, Serena Mannucci, Benedetta Tosi, Elisa Tommasi. Sceneggiatura: Antonello Nave, Luciana Brandi, Alessia Cecconi. Musiche: Edoardo Michelozzi, Marco Balducci, Fiamma Ciampi. Direzione tecnica: Marco Oriolo. Regia: Antonello Nave.
Partecipazione gratuita con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (posti limitati)